Parco del castagno

Parco del castagno

A Casale, alle pendici del Monte Pranzà, dove un tempo era presente un bosco «di comunità», affidato agli abitantiscarica il pieghevole della frazione per «usi civici», dove raccogliere legna, erbe, foglie secche e castagne, i volontari del Gruppo Culturale «Amici di Casale» hanno istituito il«Parco del castagno». Si tratta di un bosco «tematico» di 137000 mq di proprietà del Comune di Albino (BG), un castagneto appunto, dapprima ruvido e incolto, intrecciato da anni di abbandono, e ora pulito, bonificato e recuperato in tutto il suo antico splendore, per essere un’oasi protetta, dove far emergere il castagno, la pianta-simbolo di Casale e, in genere, di tutta la Valle del Lujo.
Il«Parco del castagno » è il capolinea di un itinerario turistico, la «Via del Castagno », che partendo da Casale sale fino al castagneto, dove sono state aperte alcune piazzole di sosta e sistemati tavoli e panchine in legno, per il pic-nic. Un’area percorsa da una strada agro-silvo-pastorale, di oltre 1500 metri, che si addentra nel castagneto, fra muretti a secco, staccionate, percorsi pedonali e pannelli informativi. Duplice l’obiettivo del bosco «tematico». Innanzitutto, turistico-ricreativo, per offrire uno spazio rilassante ai villeggianti e ai gitanti che salgono in Valle del Lujo. Quindi, didatticoscientifico, per le scolaresche e le comitive, per far conoscere la storia del castagno, dei suoi frutti e dei suoi utilizzi.

 

ingresso sentiero area protetta del castagnoimmagine di un daino 

 

  

 

Eventi 
Valle Lujo 
Biligocc e... 
Marchio 
Museo 
Parco castagno 
Mod.scuole 

Ubicazione Parco del castagno